Trasporto rifiuti

Le aziende che generano rifiuti da smaltire in discarica controllata sono obbligate a tenere aggiornato il registro identificativo dei rifiuti vidimato dall’Ufficio del Registro, con annotate le caratteristiche qualificative e quantitative dei rifiuti movimentati.

ARIET è iscritta all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali n° GE 001002\0 DEL 24.01.06 come previsto nel DL n° 152 03.04.2006 che l’autorizza al trasporto dei rifiuti con 4 servizi specifici:


Rifiuti SPECIALI NON PERICOLOSI cat 4F

nostro personale dotato di mezzi idonei provvede a ritirare e portare a discarica i rifiuti generati da attività industriali e artigianali


Rifiuti SPECIALI PERICOLOSI cat. 5F

Trasporto e smaltimento presso discariche autorizzate per tutte le categorie di rifiuti pericolosi (amianto, lana di roccia, guaina bituminosa, ecc.) (ved. Cod CER*)


Rifiuti SANITARI

Servizio di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti pericolosi a rischio infettivo. Il servizio di microraccolta è rivolto a studi medici, studi medici dentistici, laboratori di analisi, cliniche veterinarie, farmacie, istituti estetici, tatuatori, ecc.
Fornitura di contenitori a norma. Il servizio di macroraccolta è rivolto ad Aziende Sanitarie Locali, Ospedali, ecc..)
Il Trasporto è programmato rispettando un calendario in base alle esigenze del Cliente. I mezzi utilizzati al ritiro sono di nostra proprietà regolarmente autorizzati (Albo Gestori Ambientali) e, dove necessita allestiti in conformità alla normativa ADR. Compilazione e rilascio di regolare formulario di identificazione rifiuto (FIR).
Tenuta del registro di carico e scarico (a richiesta) Elaborazione del Modello Unico di Dichiarazione annuale (MUD) entro il 30 Aprile di ogni anno (a richiesta).



Rifiuti ELETTRICI ED ELETTRONICI

con l’acronimo RAEE, sono rifiuti di tipo particolare che consistono in qualsiasi apparecchiatura elettrica o elettronica di cui il possessore intenda disfarsi in quanto guasta, inutilizzata, o obsoleta e dunque destinata all’abbandono. I principali problemi derivanti da questo tipo di rifiuti sono la presenza di sostanze considerate tossiche per l’ambiente e la non biodegradabilità di tali apparecchi.
La crescente diffusione di apparecchi elettronici determina un sempre maggiore rischio di abbandono nell’ambiente. CODICE C.E.R. 160214; 160216; 200136; 160213*; 200135*; 160602*
*Codici di rifiuti pericolosi Elenco categoria - RAEE “Rifiuti ed apparecchiature elettriche ed elettroniche” Registratori di cassa PC (hardware, tastiere ed accessori) Video PC, monitor, televisori Modem, fax, calcolatrici, scanner Unità di salvataggio per PC (back up) Gruppi di continuità per PC e per server Stampanti da tavolo ad aghi, inkjet e laser Stampanti ad aghi da sistema Macchine da scrivere, sistemi di videoscrittura Fotocopiatrice da tavolo e da sistema Bilance da tavolo Segreterie, centraline telefoniche ed apparecchi telefonici da tavolo Cellulari con batteria ed accessori Pezzi di ricambio sfusi (in cartoni max 40x60xh50 cm) Pezzi di ricambio di grandi dimensioni Neon (tubi e lampade fluorescenti).


AMIANTO

bonifica effettuata, se richiesto, dal GRUPPO EGEA, la quale effettua sopraluoghi gratuiti, informazioni su normative e quant'altro in materia, si occupa della bonifica dalle pratiche ASL alla rimozione con mano d'opera propria e specializzata, affidando in ultimo a Ariet il trasporto e lo smaltimento con rilascio di certificato di smaltimento avvenuto.


SMALTIMENTO CONSUMABILI

(cartucce, toner di stampa ecc.)
Fornitura di EcoBox per il corretto stoccaggio dei consumabili negli ambienti di lavoro.
Compilazione del formulario (FIR) smaltimento presso discarica autorizzata e rilascio del certificato di smaltimento avvenuto.


F.I.R. FORMULARIO DI IDENTINTIFICAZIONE RIFIUTO

Il Formulario di Identificazione dei Rifiuti (F.I.R.) è il documento che attesta l’avvenuto corretto smaltimento del rifiuto redatto in 4 copie:
la 1° copia va consegnata al produttore del rifiuto al momento del ritiro
la 2° copia viene lasciata all’impianto di destinazione (discarica)
la 3° copia rimane all’azienda che effettua il trasporto del rifiuto
la 4° copia deve tornare al produttore del rifiuto ad attestare il corretto smaltimento.
Le copie dei formulari devono essere conservate per 5 anni.


IL REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI

Sul registro di carico e scarico rifiuti, devono essere annotate le registrazioni di “carico” del rifiuto prodotto.
Le quantità devono essere annotate in Kg, in quanto la dichiarazione annuale MUD da presentare il 30 Aprile dell’anno successivo, va eseguita in Kg.
In caso di errore di registrazione NON cancellare o coprire l’errore stesso ma annullare con una riga in modo che sia visibile l’errore commesso e riscrivere la correzione accanto.
La registrazione deve riportare l’esatto scarico dei Kg. caricati, modificati successivamente con il peso verificato a smaltimento. Ad ogni inizio anno le registrazioni iniziano dal n. 1
Il registro deve essere vidimato presso la CCIAA di competenza al costo di € 25,00 PRIMA di effettuare le registrazioni.
I produttori di rifiuti speciali, che non superano i quantitativi limite previsti, hanno l’obbligo di “scaricare” i rifiuti caricati entro e non oltre 1 anno dalla data di registrazione.
La tenuta del Registro è obbligatoria per le imprese che producono rifiuti pericolosi e/o derivanti da attività industriali, artigianali e di depurazione.



GRUPPO EGEA SCARL - Via Antonio Cecchi 38 rosso 16129 Genova (GE) - tel 010 2518746 fax 010 8607248 - P.iva 02325220990